Comune Arba indietro 
  Comune Arba Home page / Rassegna stampa
La denuncia per tempo

La denuncia per tempo

 

Il Gazzettino28 maggio 2006

   
 
ARBA Elvezio Toffolo replica al Consorzio Cellina-Meduna sulla diga: «Osservazioni puntuali presentate alla Regione»
Colle, il sindaco: «La denuncia per tempo»
Arba

(lor.pad.) - Ha letto le dichiarazioni degli altri protagonisti della vicenda, ha incassato il sostegno degli ambientalisti (l'ultimo ieri dall'associazione Acqua di Pinzano, che da anni già si batte contro le casse di espansione sul Tagliamento), ma ora ha deciso di rispondere al presidente del Consorzio di bonifica Cellina-Meduna, Americo Pippo, sulla questione della diga di Colle. Si tratta del sindaco di Arba, Elvezio Toffolo, che ha respinto al mittente l'accusa di intempestività nel denunciare, e cercare di contrastare, la costruzione dell'ormai famigerata traversa lungo il corso del fiume Meduna, per evitare fenomeni di esondazione a Pordenone, nella bassa pianura friulana e nel Veneto orientale.

«Arba, Cavasso e Sequals, i comuni interessati dall'invaso è l'esordio del primo cittadino avevano presentato le loro puntuali osservazioni alla Regione sullo sbarramento di Colle nel periodo giusto, tanto che la Giunta regionale ha preso atto di tali opposizioni, riconoscendo tuttavia la necessità di realizzare tale opera ritenendola strategica». «L'amministrazione di Arba prosegue Toffolo continuerà a denunciare le responsabilità politiche e morali di coloro i quali hanno ritenuto di dare priorità a un'opera di grande impatto sul territorio e sull'ambiente e dai costi elevatissimi, allontanando in questo modo la possibilità di dare concreta sicurezza alla pianura pordenonese e veneta in tempi rapidi». Il sindaco ha anche fatto sapere di aver conferito un incarico a un esperto di diritto pubblico e ambientale per valutare la possibilità di impugnare l'atto di approvazione del piano di bacino, licenziato dal governo Berlusconi il 27 aprile, quindici giorni dopo le elezioni politiche.