Comune Arba indietro 
  Comune Arba Home page / Rassegna stampa
Diga di Colle

Diga di Colle

 

Domenica 20 febbraio 2005

   
 
Domenica, 20 Febbraio 2005

ARBA
Diga, chiesto un tavolo con la Regione
Arba

(lor.pad.) Se venerdì il Comune di Pordenone e il Consorzio Bonifica Cellina-Meduna avevano ribadito le loro posizioni sul ruolo fondamentale rivestito dalla diga di Colle nella prevenzione delle piene, ieri sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Arba Elvezio Toffolo che, oltre a chiedere un urgente intervento della Regione, ha preannunciato l'avvio di una serie di iniziative pubbliche volte a sensibilizzare la popolazione e ha inoltre ufficializzato un incarico di consulenza all'avvocato Francesco Longo in qualità di esperto di diritto ambientale. «Il convegno di Pordenone ha ribadito quanto già sapevamo sulle intenzioni di realizzare la "traversa" di Colle. A questo punto è indispensabile che sia la Regione a convocare un tavolo di trattative per verificare il da farsi. È finito il tempo del dialogo con Pordenone: l'assessore Carniello si dimostrava sempre molto sensibile alle nostre preoccupazioni, ma veniva puntualmente sconfessato dalle dichiarazioni del sindaco Bolzonello il quale sostiene un unico intervento, la diga di Colle. Il Piano di bacino conteneva invece numerose altre opere da realizzarsi prima e in alternativa allo sbarramento, ma ormai di queste sembra essersi persa ogni traccia».

«L'urgenza di convocare le parti - spiega Toffolo - deriva dal rischio di ritrovarsi con la macchina burocratica già avviata, come è accaduto per le casse di espansione sul Tagliamento, senza poterla bloccare. Il Comune di Arba chiede che vengano valutati costi e benefici di ogni singolo intervento previsto dal Piano di bacino. Se è vero, infatti, che la diga di Colle garantirebbe un grosso beneficio alla pianura, è altrettanto vero che la pedemontana sconterebbe un disagio insopportabile, anche oltre i confini dei quattro comuni direttamente interessati: oltre ad Arba, Cavasso Nuovo, Meduno e Sequals.

Fonte: www.gazzettino.it