Comune Arba indietro 
  Comune Arba Home page / Rassegna stampa
Internet, sito comunale con centinaia di accessi

Internet, sito comunale con centinaia di accessi

 

Martedì 1 febbraio 2005

   
 
ARBA La foto del monte Raut dedicata agli emigrati
Internet, sito comunale con centinaia di accessi
Arba

(lor.pad.) Successo al di là di ogni più rosea aspettativa per il nuovo sito Internet del Comune di Arba . In pochi giorni il portale ha ottenuto centinaia di accessi. Per questo motivo l'amministrazione comunale ha lanciato un appello: «Il nostro invito - fanno sapere dal palazzo comunale - è rivolto a tutti gli arbesi e collesi sparsi per il mondo, ma non solo. Chiunque conservi un legame affettivo con le nostre comunità è invitato a collaborare con proprie iniziative. A pochi giorni dall'ingresso in rete del sito comunale, registriamo accessi da varie nazioni. Questo è un chiaro segnale che manifesta un desiderio di molti amici di mantenere un legame con le proprie origini. Contatti ci sono pervenuti da Canada, Giappone, Inghilterra, Francia, Belgio e, in modo particolare, dagli Usa (addirittura 58 contatti in poche ore)».

«Questa grande attenzione - proseguono dal Comune - significa che il passa parola ha dato i suoi frutti. Ci piacerebbe ricevere notizie e immagini dalle varie parti del mondo. Sollecitiamo suggerimenti per instaurare un rapporto tra gli emigranti e chi vive qui, utilizzando questo eccezionale mezzo di comunicazione. Siamo convinti che scambiarci sensazioni possa farci sentire più vicini e mantenere quel legame affettivo che ci farà sentire, anche in futuro, un'unica comunità. Abbiamo di recente constatato, durante una visita alla "Comunità Friulana di New York", quanto conti per chi vive lontano dalla propria terra di origine conservare rapporti di amicizia con i propri concittadini. Le emozioni provate in quell'occasione, la squisita ospitalità riservataci dalla "Famee Furlane" sono un ricordo fantastico. A tutti coloro che abitano lontano dedichiamo la foto del monte Raut pubblicata sul sito: si tratta della cima che, dominando la pedemontana, in qualche modo ci unisce tutti».

Fonte: http://www.gazzettino.it/